Vai al contenuto

Frantoi ipogei

Un altro rischio idrogeologico, potrebbe essere rappresentato dalla presenza nel sottosuolo comunale di Lequile, dai Frantoi Ipogei, che anticamente venivano scavati direttamente nella roccia del sottosuolo per meglio preservare la temperatura durante la molitura delle olive.
Oggi ormai in totale disuso questo patrimonio storico artistico può rappresentare un rischio per le cavità che si trovano sotto le strade.
Nel centro abitato di Lequile si stimano circa 10 frantoi sotterranei, il più grande finora rinvenuto è quello che insiste nella frazione di Dragoni. Ubicato proprio sotto il monumento dei Caduti (largo Margiotta), scavato nella roccia tufacea tra la fine del sec. XVII e il XVIII.

Pianta del frantoio ipogeo di Dragoni nella frazione di Lequile
Pianta del frantoio ipogeo di Dragoni nella frazione di Lequile (fonte A. Monte - Frantoi ipogei di Terra d'Otranto)
Accessibility